zattere per le mamme

...le forze cominciavano a venirmi meno, quando all'improvviso intravidi tra i flutti una zattera ed una mano allungata verso di me...con gli occhi brucianti di salsedine e la bocca piena di acqua riuscii a dire solo uno stentato 'grazie'...

martedì 9 gennaio 2007

FEMMENE...

Alzino la mano tutte le donne ammaritate , dinanzi al Signore e non, che dopo tanti anni di matrimonio e convivenza non si sentano un tantinello trascurate...questo era l'argomento di conversazione più gettonato in questo lungo periodo festivo

E lo diceva pure mia nonna, con quell'aria dolce e furba insieme, lasciando solo intendere mai confermando con la spiegazione :

"...'A femmena è comme a' campana:si nun 'a tuculije, nun sona..." (La femmina è come una campana:se non l'agiti, non suona)


Anche se a volte sembriamo troppo assorbite dai problemi di lavoro, dall'economia domestica, dalla crescita dei nostri figli in realtà a nessuna dispiacerebbe essere un pò sfruculiate dai nostri 'simpaticissimi' consorti fosse solo per ottenere una qualsiasi reazione; e vabbè lo vedo pure io che non sono Aida Yespica e che quello che indosso non è il suo bikini di scena del Bagaglino (forse però il mio pigiamone con le paperelle lo dovrei indossare meno di frequente...), che saluto con uno sgrunt la mattina se non faccio colazione, che parlo con il tono della voce sempre con un ottava sopra (questo è tipico delle mamme che cercano di farsi rispettare!) però sotto questa canottiera di lana, questo reggiseno, questa t-shirt a maniche lunghe, questo pull (leggero eh!) il gilet di lana e la giacca di tweed c'è pur sempre un bel corpicione di donna che aspetta solo di essere tuculijata!

Che dici? Ah...troppi strati?...che a toglierli tutti ti viene sonno e preferisci vedere Ballarò piuttosto? Che poi mi lamento, all'ultimo strato sfilato, che sento freddo, mi ficco subito nel letto e che alla fine non riesci comunque a vedere, neanche un tralcetto di nudità?

Vabbuò, ho capito...più che campana me sento un coccio...

12 Comments:

Blogger Luigi said...

...ne avevo 41 con tutte le problematiche possibili e immaginabili...che passerò in privato a raccontarti nei particolari...forza, allora, sta per finire l'inverno...a me ha sempre funzionato la fertilità in questa fase...:-) poi la luna farà il resto! tvb

3:17 PM  
Blogger Luigi said...

son la mammagiovanna e non luigi

3:18 PM  
Blogger mammagiovanna said...

son sempre io!!

3:19 PM  
Blogger giuliana said...

sì, c'hai proprio ragione, l'unica cosa che non condivido è l'uso del pigiamone con le paparelle. ma, sinceramente, ci sono momenti in cui sono anche contenta del mancato sfruculiamiento, saranno i 40 vicini vicini, sarà il pupo che ancora non ha la sua cameretta, sarà che i sensi mi si accendono a dovere solo dopo un bicchiere di vino (non è sempre stato così). e che resti tra noi.

6:23 PM  
Blogger copyman said...

Ehm...I beg your pardon, I know, non è molto educato x un "supposed gentleman" entrare in certe disquisizioni, ma fate finta di niente e... che resti tra noi.

E' palmare che non ci sono paperette, orsetti o teneri micetti stampati che tengano: il palombaro dress (leggi il pigiamone/felpa ultracomodo e ultracaldo), specie se accompagnato da calzettoni di lana modello Alpino della Julia e maglie miltistrato, al testosterone del consorte di medio/lungo corso fa lo stesso effetto di un maxi poster con dedica di Gigi Marzullo o del cammeo con la foto di Papa Giovanni XXIII sopra il talamo.

Tuttavia, ricollegandomi a quello che ha scritto mammaincorriera, credo che il segreto stia nel capire che la voglia di coccole c'è ancora, solo che per accenderla ci vuole tempo per entrambi, come nei vecchi motori diesel, e che è d'uopo non desistere.
Ovvio, il tempo necessario a sfogliare il carciofo (il pigiamone e l'altra parannanza di cui sopra) va conteso a Mr. Morfeo, allo stress, alla routine, alla preoccupazione di non tirare troppo tardi e di fare tutto badando al sodo, senza troppi preliminari o svolazzi.
E se anche è vero che i mariti sono come le mozzarelle o il latte, dopo una certa data inacidiscono, talvolta il guaio è che tra le lenzuola mariti e mogli dimenticano il pepe del gioco e il sale della complicità tra amanti. Chissenefrega di Aida Yespica, Ballarò, ansia da prestazioni, pillole blu, salti della taglia, smagliature & cellulite se almeno qualche volta a letto ci si potesse concentrare unicamente sul piacere di ritrovarsi con gli occhi e con le mani, di guardarsi tenendo la luce del comodino accesa, senza fare tutto alla chetichella e con discrezione come se si fosse a un convegno dei Beati Paoli. Chissenefrega di tutto se ci si sente ancora desiderabili e desiderati, e questa è una verità oggettiva, unisex: il pigiamone "ammosciante per lui" è solo una comoda scusa.

Omaggi
M.

1:58 AM  
Blogger Annachiara said...

In 'sto periodo sono io che c'ho i calori...sarà la gravidanza.
E comunque, Grà, tanto per farvi rosicare a tutte un po', il mio maritino non si perde un centimetro di attenzione nei miei confronti e nei confronti di quello che lui definisce un corpo da sogno (buuuu)!
Sarà il solito culo?
Baci
Meringa

11:15 AM  
Blogger giuliana said...

annachiara, lo è.

11:58 AM  
Blogger lemoni said...

Stò a rosicà...come dicono a Roma...tra l'altro Steve non ha gradito l'outing! HIhihihih,mi sà, che punto sull'orgoglio, stasera me sfruculia!!!

12:02 PM  
Blogger copyman said...

Se il buon giorno si vede dal mattino, con licenza auguro un pigrissimo risveglio con delle minuscole Louis Vuitton sotto gli occhi, stiracchiamenti multipli e la colazione servita a letto.
Fatevi viziare :-)

2:17 PM  
Blogger PlacidaSignora said...

Diciamo che ci vorrebbe un po' di buona volontà da ambedue le parti...;-*

2:36 PM  
Blogger Astralla said...

Sia mia cara che in questo periodo ancora più del solito trovo che i tuoi post siano fantastici!
Un abbraccio! :)

5:55 PM  
Blogger campo di fragole said...

A Grá sei troppo forte! Simpaticissima!
Sono d'accordo con copyman che la causa non e' il pigiamone, che pure conta un pochino, diciamoci la verita', pero' certo che i problemi, di varia natura, lo stress, gli orari a cui ci sottoponiamo alla fine....li notiamo. Mio marito pero', fortunatamente, ancora non e' arrivato allo stadio della mozzarella, anzi...Il detto della campana gli e' piaciuto moltissimo e mi dice che pure il pigiama gli piace...
Besitos
Dani

4:10 PM  

Posta un commento

<< Home

Lilypie - Personal pictureLilypie First Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers