zattere per le mamme

...le forze cominciavano a venirmi meno, quando all'improvviso intravidi tra i flutti una zattera ed una mano allungata verso di me...con gli occhi brucianti di salsedine e la bocca piena di acqua riuscii a dire solo uno stentato 'grazie'...

lunedì 12 marzo 2007

Un mammo


Mi chiamo Manuel. Sono il papà di quel bambino che si siede sempre vicino alla finestra. Lo so perchè quando lo saluto prima di andare via dalla classe è lì che si va a mettere. Ed è lì che lo ritrovo il pomeriggio;perchè io arrivo sempre con un pò di ritardo e lui è quasi l'ultimo a lasciare la scuola. Certe volte la Madre Superiora chiude un occhio, mi permette di arrivare abbondantemente fuori orario perchè così posso fare gli straordinari e guadagnare qualcosa in più. Anche se so che a mio figlio piacerebbe più che avere soldi, avere più tempo da trascorrere con me. Che c'entra pure a me.

Io sono un padre single. Lo vedo come mi guardano le mamme la mattina;un misto di compassione e finta indifferenza. Perchè spesso arriviamo stropicciati allo stesso modo;l'uno l'immagine speculare dell'altro. Perchè quando una mamma prepara il proprio figlio per andare a scuola non dimentica neanche il minimo particolare. Un uomo, in generale, a parte le eccezioni, prepara e basta.Il minimo indispensabile:basta che sia lavato, vestito e coperto per uscire. Fa niente che le calze siano spaiate, i capelli spettinati, una macchia di sugo sulla tuta.

Io sono argomento di pettegolezzo, nel senso che la mia storia è passata velocemente sulla bocca di tutti.Qualche volta arricchita di qualche particolare inesistente, qualche altra versione un pò troppo colorita. La verità è che non è vero che solo gli uomini sono degli stronzi infantili e deboli. Io ne ho sposata una, di stronza infantile e debole. Mi ha lasciato svariate volte; l'ultima risale a due anni fa. Ora vive altrove. Con uno. Ogni tanto telefona. Mio figlio cresce abbastanza bene,nonostante non abbia la presenza della mamma; mia madre è una brava nonna, mio padre...vabbè lui ancora deve imparare a fare il padre, ancora mi critica in continuazione ma mio figlio lo adora...

Qualche giorno fa mi ha raccontato che c'è una bambina più piccola che lo fa ridere perchè fa le facce buffe; e ha deciso che sarà uno dei suoi amici del cuore. Ha detto che si chiama Micol e penso di aver capito chi sia. Sono contento che a scuola sia allegro e spensierato. Mi fa lavorare con minor peso sullo stomaco. I sensi di colpa sono equamente divisi tra uomini e donne, se i nostri figli si devono accontentare del tempo che avanza. Il problema non è soltanto femminile.
Volevo solo dirlo. Ecco tutto.

7 Comments:

Blogger giuliana said...

piacere di conoscerti, Manuel. e sono d'accordo su una cosa: il problema non è solo femminile, è di chi fa la mamma, a prescindere dal sesso. in bocca al lupo con il tuo bimbo

1:11 PM  
Blogger copyman said...

Bellissimo post, davvero. Neanche a farlo apposta mi ci sono immedesimato, nel senso che fino a luglio scorso ero io che, andando al lavoro più tardi, mi barcamenavo alla meglio con Sara e Alberto da svegliare, "colazionare", preparare e accompagnare a scuola.
Con tutta la buona volontà del mondo è successo che Alberto abbia indossato le calze della sorella, che le trecce o la coda di Sara non fossero esattamente impeccabili o che dimenticassi sul letto sciarpe e berretti.
Siccome, poi, chiedere a Saruccia di essere riservata è come chiedere a un'elefantessa di ricamare merletti di Bruges, un bel giorno ho rimediato una figuraccia fenomenale davanti alle educatrici e a metà delle mamme del quartiere.
Poco prima di uscire mi sono ricordato che avrei dovuto preparare il lesso con verdure da mettere nel mixer per la pappa del piccolo, dato che la baby sitter era pressoché inabile in cucina.
Rimediata in extremis la situazione, accompagno Sara alla scuola materna in orario.
Appena entrata nella classe straboccante di bimbi e mamme, Sara si avvicina alle educatrici e con voce da terminal aeroportuale annuncia, tutta divertita, che il suo papà si era scordato di preparare la pappa per il fratellino....
Non disponendo di smaterializzatore, sono stato seppellito seduta stante da una valanga di risate e da occhiate tra il divertito e quella sorta commiserazione che si concede ai "mammi" improvvisati e pasticcioni. :-x

3:05 AM  
Blogger pOpale said...

Manuel, tuo figlio è davvero fortunato. In bocca al lupo e ti auguro tutto il meglio.
Alessandro

10:27 AM  
Blogger graziella said...

Manuel, non importa se tuo figlio non ha i calzini dello stesso colore, basta che sia sereno e cresca in un ambiente sano e sappia difendersi da chi quei calzini lì ha sempre ben accoppiati!
Ce la farai, sicuramente!

10:39 AM  
Blogger lemoni said...

@ giuli:Manuel ringrazia...ma se sapesse che c'ho scritoo un post su di lui...chissà come reagirebbe!
@ copyman: sei e sarai sempre un grande! Soprattutto dopo questo outing...e comunque mia figlia stamattina a scuola ha annunciato che avevo il mal di pancia (m'ha vista lamentarmi sul water)!ha ha ha
@popale: intanto benvenuto e sono davvero felicissima di averti qui tra i miei amici. E poi Ale mi sono già gustata alcuni tuoi bei post! Che te credevi...di essere il solo a leggere senza commentare?
Bacioni

10:42 AM  
Blogger greenkey said...

Bellissimo post.
Io sono un papà, per così dire, "normale", e francamente mi sono commosso a leggere questo post (sarà l'ora tarda).
Manuel, ti trovo incredibilmente coraggioso, sono sicuro che è una situazione molto difficile, posso solo farti i miei complimenti per l'ottimismo :)

1:52 AM  
Blogger franci73 said...

ciao, papà gambalunga! sei il sogno di ogni bambina, quello che non scappa quando c'è da sacrificarsi. Spesso si dice che gli uomini siano geneticamente poco predisposti a sacrificarsi per le donne o per i figli. Grazie di aver dimostrato che è ancora possibile sperare che ci siano uomini diversi, gli uomini mamma di cui tante donne avrebbero tanto bisogno. Se vuoi farti due risate con una mamma al limite mi farebbe piacere leggessi il mio donneperfette.blogspot.com

2:01 PM  

Posta un commento

<< Home

Lilypie - Personal pictureLilypie First Birthday tickers Lilypie Kids Birthday tickers